RETREAT

I miei Retreat

Dai 2021 organizzo dei retreat in mezzo alla natura per aiutare le persone a vivere in modo più libero e autentico il loro corpo e la loro sessualità.

E
Quante volte giudichi il tuo corpo e ti dimentichi di sentirlo davvero?
E
Quante volte censuri i tuoi desideri e le tue fantasie?
E
Quante volte ti dimentichi del tuo piacere?

Esiste un mondo diverso

Sogno un mondo in cui ogni persona può celebrare il proprio corpo: accoglierlo, muoverlo, sentirlo, senza giudicarlo.

Sogno un mondo in cui il mito della bellezza è solo un lontano ricordo. Un mondo in cui la bellezza sta nelle crepe, nella nostra carne imperfetta, nella diversità.

Sogno un mondo in cui la nostra potenza erotica può dispiegarsi libera nel mondo, bruciare come fuoco ardente.
Un mondo in cui non abbiamo paura di riprenderci i nostri desideri e lottare per il nostro piacere.

Per vivere davvero questo mondo meraviglioso ho creato due Retreat

Pem Pem Retreat

Il Pem Pem Retreat è un ritiro di 4 giorni interamente dedicato al corpo.

Da quando nasciamo il corpo è crocevia di battaglie, dolori e ferite antiche.

In questo retreat avremo modo di metterlo al centro, esplorarlo, celebrarlo e costruire una nuova narrazione, personale e collettiva.

Attraverso attività laboratoriali esperienziali, il contatto con la natura, la nudità e la condivisione con altre persone sorelle impareremo a sentire, accogliere ed esprimere la potenza dei nostri corpi ribelli.

Mala Retreat

l Mala Retreat è un ritiro di 5 giorni in cui impareremo ad esplorare, accogliere, ed esprimere la nostra sessualità e il nostro potere erotico.

In questo Retreat, attraverso dei laboratori esperienziali, lavoreremo su molteplici aspetti della sessualità (tra cui l’archetipo della puttana, le fantasie, il piacere, il controllo e il potere) in clima sex-positive in cui esploreremo dimensioni corporee e sessuali.

Assieme a me ci saranno ospiti internazionali.

Dicono del Retreat

Mi sono sentita accolta, accettata e soprattutto, alla pari di tutte le altre. Non importa quale esperienza avessimo alle spalle o quale fosse la nostra età, eravamo tutte lì per noi stesse. Abbiamo spogliato i nostri corpi e le nostre anime in un clima di totale accettazione, condivisione e supporto. Mi sono sentita parte di un’energia importante che porterò nel cuore per sempre.
Fabiana

Non saprei da dove iniziare, è stata un esperienza difficile, ma stupenda. Sono riuscita a fare cose e a percepire il mio corpo come non avevo mai fatto nella mia vita, si alcuni momenti e sensazioni sono state dolorose, ma hanno poi lasciato spazio a sorellanza, libertà, gioia.. ma soprattutto LIBERTà. per la prima volta, dopo un pochino di tempo perché non è stata una cosa immediata, mi sono sentita libera dai giudizi, da parte di me stessa, degli altri, dalle aspettative, dai commenti… ho permesso al mio corpo di ballare libero, di urlare, di piangere, di provare quello che doveva provare, e che senso di libertà e unione allo stesso tempo; unione perché quello che abbiamo condiviso è stato potente, tutte con la propria storia, ma tutte mosse dalla stessa “rabbia” mi verrebbe da dire. è stato un ritiro che vorrei fare ogni anno, per aggiungere ogni volta un pezzetto nuovo a questo percorso, vorrei poter stringere le sorelle ogni giorno, vorrei riuscire a vivere così anche la mia vita di tutti i giorni. Inoltre, penso che sia arrivato nel momento giusto della mia vita, perché sicuramente già solo 3 anni fa non sarei stata pronta, posso dire che mi ha “salvata” dall’inizio di quello che sembrava una lenta ricaduta nella mia convivenza malata con il mio corpo e con il cibo. Ho lasciato il giudizio lontano, ho riso come non facevo da tanto, ho mostrato la pancia e il mio seno, ho pianto tanto, mi sono goduta il tempo lento e ho staccato dalla pressione sociale che viviamo ogni giorno. In sostanza un esperienza che porterò con me per sempre.
Gio

Per la prima volta mi sono data il permesso di lasciare andare il controllo e le inibizioni, occupare spazio, urlare senza sentirmi ridicola per i suoni sgraziati che emettevo, ma semplicemente sfogarmi ed esprimermi e cazzo esistere. Finchè non ho vissuto questa libertà sulla mia pelle non mi rendevo nemmeno conto di quanto sono davvero costantemente impegnata a contenermi nella vita di tutti i giorni.
Miriam

Chi sono

Sono educatrice sessuale, scrittrice e content creator.

La mia missione è quella di facilitare e supportare l'empowerment di ogni persona, così come farebbe una compagna di squadra. Ogni persona deve poter spogliarsi dalla vergogna e dai sensi di colpa e liberare il proprio potere personale e fiorire.